Gli inserzionisti non devono più temere gli ad-blocker

Teads – leader globale della pubblicità video native e primo ideatore di una piattaforma innovativa per la monetizzazione dei premium publisher online in tutto il mondo – e Secret Media – pioniere nella tecnologia anti ad-blocker – oggi annunciano una partnership che ridefinisce un nuovo scenario nel digital advertising: finalmente gli advertiser non devono più temere che i loro adv vengano interrotti dagli ad-blocker.

Da questa partnership ne trarranno vantaggio tutti i premium publisher del network di Teads inclusi: Reuters, Hearst, Condé Nast, The Telegraph, The Guardian, Le Monde, Die Welt, La Repubblica, Nikkei, il Messaggero e molti altri.

“L’ascesa degli ad-blocker ha generato un forte sconcerto nella comunità dei publisher”, ha dichiarato Sean Holzman, Chief Digital Revenue Officer di Bonnier Corp. “Accogliamo a braccia aperte quest’iniziativa di Teads, soprattutto perché abbiamo notato che sono già tantissimi gli utenti con ad-blocker installati sui loro device. Siamo certi che i formati pubblicitari nativi siano un primo grande aiuto per migliorare l’esperienza di navigazione degli utenti che visitano il nostro sito, Bonnier.”

Pierre Chappaz

La partnership tra Teads e Secret Media ha come primo grande valore aggiunto quello di garantire continuità nell’erogazione delle campagne. Infatti, la tecnologia di Secret Media, interverrà proprio per sbloccare i formati nativi inRead e inBoard di Teads, il cui posizionamento è armonizzato nel cuore dei contesti editoriali. I formati native di Teads, disponibili per smartphone, tablet e desktop, sono unità opt-in che lasciano quindi la scelta all’utente se guardare o ignorare l’annuncio. Sono formati user-friendly, skippabili dal primo secondo e il suono viene attivato e controllato dall’utente.

 

Come riportato dalla stessa Secret Media in questo whitepaper, gli ad-blocker hanno l’obiettivo di bloccare i contenuti pubblicitari in modo da non farli visualizzare sul browser dell’utente.

adblocker

Questa partnership porterà un vantaggio significativo nell’inventory di migliaia di publisher che utilizzano la tecnologia SSP proprietaria di Teads in tutto il mondo. L’aumento dell’inventory potrebbe raggiungere il +60% in quei paesi dove la tecnologia che sottende alla funzionalità degli ad-blocker è più diffusa, come la Germania (città madre di Eyeo, produttore di AdblockPlus).

E’ interessante notare come il numero di ricerche correlate agli ad-blocker sia in costante crescita negli ultimi mesi ed anni.

adblocker-interesse

Pierre Chappaz, Teads Executive Chairman, ha commentato: “Ci siamo confrontati con Eyeo (produttore di Adblock Plus) il quale ha ammesso che i nostri formati pubblicitari native offrono un’esperienza di navigazione migliore rispetto ad annunci pre-roll non skippabili, ma la loro prerogativa è quella di non accettare alcun annuncio video in assoluto. Devo dire che la loro visione di Internet è piuttosto obsoleta, considerando che il video è il formato principale che tutta l’industria dei media sta abbracciando. Di conseguenza ci siamo rivolti a Secret Media, la cui tecnologia ci permetterà di supportare i publisher nella loro richiesta di formati pubblicitari user-friendly, che generino ricavi aggiuntivi e significativi sia su desktop, sia su mobile.”

Grazie a Secret Media, gli annunci di Teads non saranno più intercettati dagli ad-blocker. Frederic Montagnon, CEO, ha dichiarato: “I formati proprietari di Teads sono tra le soluzioni più premium del mercato e la tecnologia su cui sono stati sviluppati, non mancano di far leva sul potere della scelta degli utenti. Siamo felici di supportare Teads e di aiutare i publisher a ottimizzare le loro revenue. Crediamo che concentrarsi su annunci video skippabili, lasciando da parte i banner e le impression non viewable, sia la risposta corretta per tutti gli utenti sommersi da pubblicità intrusiva.”

Teads ha lanciato recentemente la sua campagna Advertising Matters per educare l’industria all’importanza di migliorare lo stato attuale della pubblicità video online. Oltre a fornire insight circa gli ad blocker e a informare i consumatori su come i contenuti online vengano finanziati, Teads ha creato un manifesto per una pubblicità sostenibile, che offre 10 step per coinvolgere, per non infastidire gli utenti. Scarica il manifesto qui.


About Author

Author Image

Armando Travaglini
Armando Travaglini è consulente e formatore sui temi del web marketing e lavora con le PMI italiane per la definizione delle migliori strategie per ottenere la massima visibilità online. armandotravaglini.it | digitalmarketingturistico.it

Leave a Comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *


+ 5 = otto